Posts Tagged ‘Urbanistica

03
Dic
09

Sul filo del rasoio

di Andrea Ferrario

A Milano la bolla finanziaria e immobiliare è stata messa in standby. Da Risanamento salvata (per ora) dal fallimento, fino agli aumenti di capitale, alle fusioni societarie e agli esercizi provvisori del bilancio, si sta cercando di mettere in qualche modo una pezza a una situazione che permane pesantissima e appare ancora senza vie di uscita. Un aggiornamento del nostro speciale in tre puntate “La bolla che deve ancora scoppiare”.

Continua a leggere ‘Sul filo del rasoio’

29
Ott
09

La bolla che deve ancora scoppiare /3

di Andrea Ferrario

Terza e ultima puntata: La “pace ligrestiana”, il Pgt e il Parco Sud; Il diktat di Formigoni, gli altri progetti faraonici; Aeroporti impazziti; Contro Milano; La bufala del social housing

Un viaggio in più puntate nella bolla milanese che deve ancora scoppiare: dal bilancio del Comune, ai derivati e al contesto di nuova bolla finanziaria che incombe a livello internazionale, per passare poi ai grandi progetti edilizi in crisi, agli intrecci finanza-mattone e alle bolle prossime e venture del cemento e degli aeroporti. (scarica il file pdf stampabile con il testo completo delle 3 puntate)

Continua a leggere ‘La bolla che deve ancora scoppiare /3’

27
Ott
09

La bolla che deve ancora scoppiare /2

di Andrea Ferrario

Seconda puntata: CityLife e la crisi del binomio finanza-mattone; Valutazioni sospette; I problemi finanziari di Pedemontana e quelli di Pirelli Re; I grattacieli portano sfiga

Un viaggio in più puntate nella bolla milanese che deve ancora scoppiare: dal bilancio del Comune, ai derivati e al contesto di nuova bolla finanziaria che incombe a livello internazionale, per passare poi ai grandi progetti edilizi in crisi, agli intrecci finanza-mattone e alle bolle prossime e venture del cemento e degli aeroporti.

Continua a leggere ‘La bolla che deve ancora scoppiare /2’

19
Ott
09

La politica edilizia dai fascisti alla Dc

Il fascismo e il modello capitalistico che si è venuto sviluppando sotto il suo regime hanno operato una svolta nelle politiche edilizie, immobiliari e per la casa, che ha trovato nell’era democristiana una continuazione e le cui coordinate sono in atto ancora oggi. La storia dell’evoluzione di queste politiche è uno strumento indispensabile per capire a fondo quanto sta avvenendo oggi a Milano. Recensione (a cura di Andrea Ferrario) di: Lando Bortolotti, “Storia della politica edilizia in Italia”, Editori Riuniti, 1978 (fuori catalogo, reperibile nelle biblioteche).

Continua a leggere ‘La politica edilizia dai fascisti alla Dc’

28
Set
09

Cemento sul piede di guerra

Cemento sul piede di guerra

di Andrea Ferrario

Dietro alla clamorosa richiesta di commissariamento del Comune di Milano avanzata da società del gruppo Ligresti ci sono un’aspra battaglia politica e, soprattutto, le difficoltà del mondo finanziario e immobiliare a seguito dello scoppio della bolla. Ne sono una testimonianza anche i casi Risanamento, Citylife e Aedes. Intanto, tra Piano casa, Expo e nuovi megaprogetti la cementificazione continua.

Continua a leggere ‘Cemento sul piede di guerra’

27
Set
09

L’Aquila: cemento e deportati dietro alle “new town”

Proponiamo ai lettori di Milano Internazionale due belli articoli di Vittorio Emiliani pubblicati da L’Unità su cosa c’è dietro il progetto delle “new town” per L’Aquila: enormi sprechi, deportazioni di fatto, cementificazione e speculazione immobiliare. Sugli stessi temi vi consigliamo vivamente di leggere l’ottimo e dettagliato dossier “L’Aquila. Non si uccide così anche una città” a cura del Comitatus Aquilanus (pubblicato online da Eddyburg), un bell’esempio di studio urbanistico e di denuncia delle politiche berlusconiane per la città colpita dal terremoto.

Continua a leggere ‘L’Aquila: cemento e deportati dietro alle “new town”’

14
Set
09

Milano, vittima del regime fascista

Il regime fascista ha lasciato un’impronta pesantissima sul profilo urbano di Milano. La sua politica basata essenzialmente sugli sventramenti, sull’espulsione dei ceti popolari dal centro e sull’asservimento della città alla speculazione immobiliare ha segnato forse per sempre il carattere della capitale lombarda. Ma la linea urbanistica seguita dal regime fascista, oltre a essere in continuità con quella della Milano dei Savoia, ha forti analogie anche con quella delle più recenti amministrazioni comunali. Recensione, a cura di Andrea Ferrario, di: Dario Franchi e Rosa Chiumeo, “Urbanistica a Milano in regime fascista”, Nuova Italia Editrice, 1972 (fuori catalogo).

Continua a leggere ‘Milano, vittima del regime fascista’

29
Giu
09

Le città, la guerra, l’Iraq

Le città, la guerra, l’Iraq

Tra le città e la guerra c’è un nesso secolare che oggi passa attraverso il neoliberismo e l’accumulazione per espropriazione, come risulta evidente analizzando tra gli altri il caso dell’Iraq. Alcune riflessioni sul tema seguendo il filo di quattro saggi pubblicati dalla rivista di urbanistica City (a cura di Andrea Ferrario). L’articolo può essere scaricato anche in formato pdf stampabile.

Continua a leggere ‘Le città, la guerra, l’Iraq’

24
Mag
09

Milano e il suo sviluppo urbano

Recensione di: Antonello Boatti, “Urbanistica a Milano”, Città studi edizioni, 2007, 340 pagine, 26,00 euro (a cura di Andrea Ferrario)

Le dinamiche attuali di una grande città come Milano non possono essere comprese a fondo senza una conoscenza del suo sviluppo passato. Il libro di Antonello Boatti è un ottimo strumento per capire come si è giunti alla formazione della Milano odierna e quali sono le radici delle sue problematiche.

Continua a leggere ‘Milano e il suo sviluppo urbano’

04
Apr
09

Dalle bande di quartiere ai centri sociali

Dalle bande di quartiere ai centri sociali

Recensione di: John Martin e Primo Moroni, “La luna sotto casa. Milano tra rivolta esistenziale e movimenti politici”, Shake edizioni, 2007, 248 pagine, euro 16,00 (a cura di Andrea Ferrario)

Continua a leggere ‘Dalle bande di quartiere ai centri sociali’

10
Feb
09

Sofia, la città fluida

Sofia, la città fluida

di Ivaylo Ditchev, da Eurozine (http://www.eurozine.com), maggio 2007

Gli abitanti di Sofia hanno storicamente sempre goduto di un alto status in Bulgaria. Tuttavia nello spazio della città stanno prendendo forma le nuove diseguaglianze sociali introdotte dalla transizione a un’economia di mercato libero. La proprietà di una casa, una tradizionale caratteristica della vita urbana a Sofia, è diventata un filo di paglia al quale gli abitanti impoveriti cercano di aggrapparsi. In uno spazio cittadino privatizzato ciò significa che i livelli di ricchezza sono fin troppo facilmente leggibili nel tessuto urbano. Ma se le appropriazioni di spazio a livello di quartiere si limitano a essere irritanti, le appropriazioni di entità più grande provocano vera e propria rabbia. Ed è proprio questa resistenza la qualità che può rappresentare la salvezza di Sofia.

Continua a leggere ‘Sofia, la città fluida’